blog-image-banner

Tra indiscrezioni e prodotti presentati al CES dai colossi del settore abbiamo motivo di aspettarci un 2022 particolarmente significativo per l’industria tecnologica, ricco di nuove tecnologie, di novità da desiderare e trend inusuali di cui presto potremmo non riuscire a fare a meno.

Apple vs Meta

Cominciamo dal dispositivo elettronico più chiacchierato del momento, secondo l’analista Ming-Chi Kuo, il tanto atteso visore per mixed reality di Apple dovrebbe arrivare proprio nel 2022.
Le particolarità? Nulla di confermato, ma sembrerebbe che il visore sia un dispositivo stand-alone con due processori, uno simile all’M1 e l’altro per elaborare i dati provenienti dai sensori. Inoltre, dovrebbe essere incredibilmente leggero e utilizzare un display microLED di Sony. Ah e avere lenti firmate Genius Eletronic Optical e giusto quelle 15 telecamere per una riproduzione fedele dei movimenti dell’utente sullo schermo.

E se anche fosse vera la storia dei bonus offerti da Apple ai propri dipendenti per non passare a Meta, la rivoluzione della società di Zuckerberg sembra inarrestabile. Infatti, sembra che il 2022 sarà l’anno del debutto anche per il visore di nuova generazione Project Cambria, destinato ad affiancare gli Oculus presenti sul mercato.

https://www.youtube.com/watch?v=yzV7JgLAH1Y&t=4s
Un'anteprima del visore Project Cambria

Si tratta di un visore di fascia alta dal design ergonomico, in grado di captare le espressioni facciali con i suoi sensori e di funzionare in autonomia. Sappiamo anche che rimane sulla collaudata configurazione del controller manuale e sull’ottica pancake, una tecnologia in grado di piegare più volte la luce per ridurre la profondità delle lenti.

2022-nuove_tecnologie-project_cambria-goldworld-1
Project Cambria

Gaming next-level

Non possiamo dimenticarci la grande novità di Sony, che al contrario di Apple e Meta ha condiviso caratteristiche tecniche particolarmente dettagliate riguardo alla PlayStation VR2. Il sistema di realtà virtuale di ultima generazione per PS5 è stato largamente approfondito in un articolo dedicato che ti invitiamo a leggere.

Per sintetizzare, abbiamo l’eye tracking, un solo cavo per collegare visore e console, un’alta qualità grafica garantita dal rendering foveated, videocamera interna, feedback sul visore e una tecnologia avanzata di audio 3D.

Trend del 2022: occhiali e visori sempre più leggeri

Tra le sorprese, Qualcomm ha annunciato una collaborazione con Microsoft per sviluppare occhiali più leggeri. L'obiettivo è di renderli efficienti dal punto di vista energetico, compatibili con telefoni e dispositivi Windows e provvisti di chip AR personalizzati. Inoltre la partnership prevede anche di integrare software come Microsoft Mesh e Snapdragon Spaces XR Developer Platform.

Gadget insoliti

Al CES 2022, HTC ha rivelato il Vive Wrist Tracker, un’unità di tracciamento 6DOF esterna che può indossata al polso, come anche essere messa su supporti esterni. Funziona su un visore autonomo, quindi senza la necessità di installare le stazioni base SteamVR. Quest'oggetto potrebbe essere un segnale della direzione che prenderanno i controller VR da ora in avanti.

Il Vive Wrist Tracker di HTC

Ma a vincere il premio di gadget più strano del 2022 è Mutalk, un accessorio di Shiftall progettato per migliorare le interazioni vocali all’interno degli spazi virtuali e insonorizzare la voce rispetto a chi ti sta intorno nella stanza da gioco (per la felicità di tua madre, il tuo coinquilino o tua sorella).

Ci sarebbero anche le lenti a contatto AR di Mojo Vision finanziate da Adidas, gli occhiali XR di TCL e molto altro ma vi lasciamo con questa breve panoramica delle novità 2022 che ci hanno colpito di più.