Come fare un video in VR (realtà virtuale)? | Gold VR
logo-gold-white

Come fare un video in VR (realtà virtuale)?

Per poter girare un video in realtà virtuale sono necessari passaggi e strumenti specifici.
Il primo step consiste nell’utilizzare più telecamere e queste dovranno essere adatte alla creazione di contenuti VR (al momento le migliori sul mercato sono: InstaPro, Fusion, Samsung Gear, Garmin Virb, Ricoh Theta).
Una volta che si è girato il video si procede alla post-produzione con la fase di stitching, questa consiste nel “ricucire” insieme le immagini riprese da più telecamere in modo da ottenerne una unica a 360°. Dunque alla fine della fase di stitching, l’immagine sarà una sfera all’interno della quale verrà posto il fruitore che così avrà una visione totale della scena.
Per poter girare un video VR esistono diverse tecniche di ripresa. In breve possiamo dire che un’opzione è creare un video VR con più telecamere, ognuna riprenderà un’angolazione della scena e l’ambiente dovrà essere altamente controllato per evitare, ad esempio, cambiamenti di luce che possano creare discordanze in fase di post-produzione e fruizione. Altrimenti è possibile girare la scena con 2 (o più) telecamere grandangolari, in questo caso la fase di stitching sarà meno complessa.
In ogni caso, la qualità video del risultato finale è data dalla somma della risoluzione di ogni telecamera: più telecamere verranno usate, più alta sarà la risoluzione del video ma allo stesso tempo si avranno più dati da processare, dunque la fase di post-produzione sarà più complessa.